Torrente Mela, accontentiamoci del tavolo tecnico

Nel Consiglio Comunale del 18 Aprile, è stata approvata con maggioranza “bulgara”, 21 voti favorevoli, uno contrario e uno astenuto, la mozione presentata dal Consigliere Saraò per l’istituzione di un tavolo tecnico sui problemi di allagamento della piana. Tale tavolo, a cui saranno invitati a partecipare anche Esa (Ente Sviluppo Agricolo), le Ferrovie, l’Autostrada, ed ovviamente i responsabili dell’ufficio tecnico comunale, dovrà individuare tutti i progetti utili alla risoluzione del problema allagamento.

Il voto contrario è stato del consigliere Midili che si è detto perplesso, in quanto, ha ricordato come il progetto c’è già, è esecutivo ed è stato predisposto nel 2014, con uno stralcio funzionale di 4.600.000€.

Da subito, afferma, se finanziati si potevano appaltare i lavori e realizzare la prima parte.

Del resto ricorda che anche l’assessore Italiano, mesi addietro, parlò di un progetto già pronto e si domanda come mai, tale progetto, non sia stato inserito nel Masterplan per intercettarne i finanziamenti.

Si chiede: “Forse perché fatto da “quelli che c’erano prima”?

Sarao e Formica rispondono chiarendo ma ridimensionando le finalità del “tavolo tecnico”.

Il fine non sarà quello di individuare i progetti ma di capire quali sono le responsabilità dei vari enti e definire le azioni a breve termine, quali ad esempio la pulizia del torrente.

Anche il Consigliere Magistri, nell’annunciare il suo voto favorevole sottolinea come sul progetto, arenatosi pur essendo quasi pronto, vi siano forti responsabilità dell’attuale amministrazione.

Riconosce però, che il tavolo tecnico può comunque essere utile per chiarire la competenza dei vari enti sulla pulizia dei tratti del torrente.

image_pdfimage_print

Commenti chiusi