Rischio aumento Tari. Il consigliere Midili lancia l’allarme

Il 16 maggio è stato pubblicato sul sito del Comune l’avviso per l’acquisizione di manifestazioni di interesse per il servizio di igiene urbana per il periodo da giugno a dicembre 2017.

L’importo, iva inclusa, è di poco inferiore a 4 milioni, a cui va sommato il costo del conferimento in discarica. Quindi, sostiene Midili nel suo intervento in Consiglio Comunale del 16 maggio, il piano finanziario è sforato notevolmente, in quanto è ben superiore ai 7.3 milioni di euro previsti per i quali sono già state emesse le bollette tanto salate e contestate.

“Si prospetta quindi”, afferma Midili, “il rischio di dover emettere nuove bollette per far fronte all’aumento di costo”.

Non ci resta che sperare in un consistente ribasso d’asta.

Per quanto invece riguarda la pulizia delle spiagge, purtroppo, è necessario attendere ancora, in quanto anche questa attività è stata inserita nella manifestazione di interesse per il servizio di raccolta rifiuti. Ad aprile era stato affidato alla Loveral di Patti, e si sperava che l’intervento sulle spiagge potesse iniziare già a maggio.

Ora, nella migliore delle ipotesi la pulizia inizierà il 3 giugno, ma per andare a regime sui 7 chilometri di spiaggia di Milazzo si dovrà aspettare metà giugno.

Mezzo mese di ritardo su quanto promesso. Onestamente però in passato avevamo visto di peggio.

image_pdfimage_print

Commenti chiusi