Castello: Repetita iuvant?

E quattro! Tanti sono gli interventi e le mozioni che negli ultimi quattro mesi ha fatto Il consigliere comunale Simone Magistri sul Castello.

Nella prima, il 22 marzo 2016, segnalava:

– che erbe infestanti di vario genere allo stato invadono ampie zone del Castello

– il cattivo funzionamento degli impianti di video sorveglianza ed illuminazione

– infiltrazioni d’acqua piovana che interessano il Bastione di S. Maria, il Duomo Antico e ben due sale del Mastio.

Riposte = zero.

Nella seconda, il 21 aprile 2016, richiede:

l’ utilizzo dei fondi a destinazione  vincolata derivanti dai ticket d’ingresso per interventi di pulizia e manutenzione del castello

Riposte = quasi zero, viene effettuata la pulizia ma non completa.

Nella terza, il 13 maggio 2016 richiede:

– di modificare gli orari di apertura e chiusura del Castello per agevolare un maggiore afflusso di visitatori in quanto il vigente l’orario di apertura invernale prevede l’ingresso dalle ore 8,30 alle ore 13,30 e dalle 15,30 alle 18,30. Un orario inadeguato, specie in vista dell’ormai prossima stagione estiva, ove si presuppone una concentrazione delle visite nelle ore meno calde della giornata

Riposte = zero.

Ed ora la quarta, 27 giugno 2016, segnala:

– l’ingresso al maniero è consentito solo fino alle 18,30. Di conseguenza è precluso l’ingresso ai visitatori che si presentino, come verosimile con la calura estiva, ai cancelli del maniero dopo tale orario.

– non risultano ad oggi completate le operazioni di scerbatura, oltre alla presenza di zecche che rende quanto mai urgente l’avvio delle necessarie procedure di disinfestazione

– malfunzionamento ormai da mesi dell’impianto di video sorveglianza e degli impianti di illuminazione

– infiltrazioni d’acqua piovana nel Bastione di S. Maria nel Duomo Antico e  in ben due sale del Mastio

Risposte? Speriamo che questa volta ci siano.

L’estate è iniziata e il castello deve essere il volano del nostro turismo.

castello

Nella foto la rigogliosa vegetazione che ha accolto i visitatori in occasione dell’apertura della porta dell’Isola.

image_pdfimage_print

Commenti chiusi