Promesse elettorali: Superamento del precariato storico

La giunta regionale con delibera n. 413 del 15 settembre 2017 ha dato mandato ai dipartimenti regionali della funzione pubblica e del personale, nonché al dipartimento delle autonomie locali, di avviare, le procedure di stabilizzazione per il superamento del precariato storico della Regione siciliana e degli enti locali.

Una buona notizia per i precari?

Se tale delibera fosse stata approvata 4 anni e 11 mesi fa, a pochi giorni dall’insediamento della giunta Crocetta, sarebbe stata sicuramente una buona notizia.

Ma ora, ad appena un mese dalle elezioni regionali, ha il sapore di beffa, di presa in giro, di promessa elettorale disperata.

L’effetto è che fa indignare.

Dopo gli anni di Cuffaro e Lombardo era necessario dare un forte segnale di cambiamento, che Crocetta non ha saputo o voluto dare.

A tal proposito riportiamo le considerazioni del consigliere comunale Antonio Foti:

“Siamo a fine legislatura.

L’ennesima figuraccia di un governo regionale che si appresta a chiudere i battenti.

Un’uscita di scena che mortifica l’intelligenza dei siciliani, di coloro i quali da anni vivono una situazione di profonda instabilità.

Stiamo parlando di storie personali, di vite vissute. I precari sono ormai indispensabili per gli enti locali. Non possiamo immaginare un comune efficiente senza la loro presenza.

Dopo 30 anni ritengo sia arrivato il momento che i futuri governi, sia nazionale che regionale, prendano quei provvedimenti necessari per assicurare un futuro certo ai precari e, quindi, anche agli enti locali.”

image_pdfimage_print

Commenti chiusi