La quinta edizione di “Cu’ voli puisia venga n’ Sicilia” a Villa Vaccarino

Presso il giardino di Villa Vaccarino, martedì 8 settembre si è svolta la quinta edizioni di “Cu’ voli puisia venga n’ Sicilia”, kermesse poetica e musicale organizzata anche quest’anno da Legambiente del Tirreno, sezione cultura, in collaborazione con la Corale Polifonica “Aura Vocis” del Maestro Giuseppe Del Bono.

Nell’introdurre gli artisti, la prof.ssa Graziella Giorgianni, ha sottolineato lo scopo della manifestazione. “C’è purtroppo la Sicilia dei roghi e della mafia ma anche un’altra Sicilia quella del bello”. Richiamando quanto detto da Peppino Impastato “Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà”.” E’ appunto questo lo scopo della manifestazione”, ha affermato la prof.ssa Giorgianni “il continuo richiamo al concetto di bellezza”.

coppola

Ad allietare i tanti spettatori che hanno riempito i giardini di Villa Vaccarino si sono alternati l’Aura Vocis, il maestro, artista, poeta e cuntastorie Nino Pracanica, l’autore Carlo Ruta e la docente e giornalista Pina D’Alatri, il gruppo luciese di musica folk “ La Coppola Nera”, il cantautore Luciano Maio, voce storica della Taberna Mylaensis, il pittore Pino Nicosia ha esposto i propri quadri, e per concludere Valeria Di Brisco e Francesco D’Amico con un canto su Colapesce.

francesco

image_pdfimage_print

Commenti chiusi