Treno fantasma in stazione fantasma

Ad agosto, l’articolo di Bernardo Valli sull’Espresso descriveva quella di Milazzo come una stazione fantasma.

Senza biglietteria.

senza punto di ristoro.

senza servizio di facchinaggio.

senza punto informazioni.

senza un servizio di deposito bagagli.

senza adeguati servizi di trasporto pubblici in grado di collegarla con il porto e con il centro di Milazzo.

Una stazione di “senza”. Una stazione fantasma.

Adesso, per completare il quadro rischiamo di avere anche il treno fantasma.

Ripercorriamo brevemente la genesi di questo “fantasma”.

Un tempo da Palermo, con fermata a Milazzo, partivano treni per tutte le destinazioni: Torino, Venezia, Roma, Trieste …

Ora, purtroppo, sono solo 4 i treni che da Palermo raggiungono Roma (1 solo Milano), diretti, senza dover cambiare a Villa San Giovanni.

Di questi solo due sono notturni.

29 settembre 2017Come se non bastasse, Trenitalia, ad inizio settembre, aveva comunicato la cancellazione dall’1 ottobre, dell’intercity 1954 Palermo-Roma, che parte da Milazzo alle 21.26 ed arriva a Roma alle 7.13.

Dopo le proteste, il dietro front.

Le elezioni regionali sono vicine e il treno è stato ripristinato, anche se per qualche giorno chi provava ad acquistare i biglietti sul sito di Trenitalia, non riusciva a farlo.

Così rimasto in bilico per qualche settimana tra l’essere e il non essere, grazie alle imminenti elezioni regionali, alla fine l’intercity 1954 Palermo-Roma delle 21.26 è stato resuscitato, ma, ci chiediamo, per quanto tempo resisterà dopo le elezioni regionali?

Stazione18

image_pdfimage_print

Commenti chiusi