I concerti del Mercoledì al Trifiletti

cordova

Proseguono con grande successo gli spettacoli musicali di “Milazzo Classica 2017” che si tengono sempre di Mercoledì al Teatro Trifiletti.

Dopo la splendida inaugurazione fatta dai Maestri organizzatori Roberto Metro ed Elvira Foti, ad attirare l’attenzione del pubblico è stata la serata dedicata al Flamenco – lo scorso 15 Febbraio – in cui abbiamo visto impegnati quattro artisti internazionali: Andrea Candeli grande concertista e docente di chitarra, il noto percussionista Paolo Mappa proveniente dall’Andalusia, i ballerini Chiara Guerra e Corrado Ponchiroli che lavorano presso prestigiosi teatri di tutto il mondo.

Lo spettacolo dal titolo “Noche Flamenca” che prevedeva l’esecuzione di brani di noti autori spagnoli accompagnati dalla danza, si è rilevato particolarmente brillante.

Mercoledì 1 Marzo abbiamo invece assistito ad un concerto in cui si sono esibiti al violino il Maestro Katia Ghigi, proveniente dalla prestigiosa “Scuola di Musica di Fiesole” e al pianoforte il Maestro Michele Rossetti dal tocco eccelso, i quali hanno eseguito musiche di Mozart, Beethoven,Brahms, Rachmaninov e Bartòk.

A toccare il cuore del pubblico è stata in particolar modo l’esecuzione dell’op. 24 n. 5 detta “Primavera”, sonata che fu scritta da Beethoven nel 1800 nell’intento di trasmettere freschezza, serenità e senso gioioso della vita, nonostante le sofferenze dovute alla completa sordità.

Gli artisti quella sera si sono trovati nella condizione di dover sfidare la rigida temperatura e l’altissima percentuale di umidità presenti nel palcoscenico del “Nostro Teatro” totalmente privo di riscaldamento, elementi sfavorevoli non solo per gli esecutori che hanno comunque superato argutamente le aspettative del pubblico ma anche per i delicati strumenti musicali che ne risentono sensibilmente proprio come gli esseri umani.

Il 15 Marzo il pubblico è andato in visibilio con il “Gran Galà Lirico” in cui abbiamo ascoltato le più celebri Arie delle opere più conosciute, dalla Traviata alla Bohème, dalla Tosca alla Vedova Allegra per poi concludere con la Canzone Napoletana.

Hanno intrattenuto il caloroso pubblico milazzese: Silvia di Falco che ha conseguito gli studi di canto in Sicilia presso l’istituto musicale Bellini di Catania, per poi proseguire il perfezionamento in molte città italiane e all’estero; Davide Benigno che si è diplomato in canto al conservatorio Corelli di Messina e svolge intensa attività concertistica in varie città e si esibisce stabilmente nell’ambito della stagione concertistica “Italian Opera Taormina”; Diana Nocchiero pianista di grande successo in Italia e all’estero, proveniente dal conservatorio di Novara, i cui concerti vengono trasmessi nelle radiotelevisioni di tutto il mondo.




Mercoledì 22 Marzo si è tenuto uno spettacolo dedicato alla canzone italiana d’autore che ha coinvolto parecchio il pubblico. Negli anni del dopoguerra, durante il periodo della ricostruzione, un’atmosfera di entusiasmo coinvolse il mondo dell’arte e della cultura, ma in Italia il risveglio fu lento e difficile tanto che inizialmente si operava in circoli di élite.

Gli artisti Sasà Calabrese (canto e chitarra), Tarcisio Molinaro (percussionista) e Fabio Guagliardi (pianista) hanno proposto agli ascoltatori in sala canzoni di De Gregori, Modugno, Mogol, De André,  Conte, Bennato, Battisti, Dalla, Carosone, facendo commuovere non solo i meno giovani ma anche i ragazzi presenti a teatro.

Mercoledì 29 Marzo un programma dal titolo “Flautando… Sonate e Fantasie per flauto e flauto piccolo” che ha visto impegnati Christian Pio Nese all’ottavino, un bimbo di appena 9 anni vincitore di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, il suo papà Giuseppe Nese al flauto traverso e Gabriella Orlando, pianista e docente presso il Conservatorio di musica “Giordano” di Foggia. I protagonisti si sono alternati ora in duo ora in trio eseguendo musiche di Benedetto Marcello, Donizetti, Borne, Génin, Stamm, per poi concludere con un concerto per due ottavini di Antonio Vivaldi.

Gli spettacoli sono stati quasi tutti preceduti da un “Avant Concert” in cui dei Talenti Milazzesi in tenera età si sono esibiti poco prima dell’inizio del concerto vero e proprio, suscitando la curiosità e l’emozione del pubblico presente a teatro.

Questi piccoli-grandi artisti: Esmeralda Maisano (ballerina classica), Michele Doria (sassofonista) accompagnato al pianoforte dal papà Bartolo Doria, Domenico Russo (batterista) e la cantante Silvia Raffa dalla voce dolce come quella di un “Usignolo”, accompagnata al pianoforte dal papà Massimo Raffa, li rivedremo esibirsi tutti insieme in occasione della chiusura della stagione Milazzo Classica 2017 prevista per il 10 di Maggio.

Prossimo appuntamento: Mercoledì 5 Aprile con il Trio “Pianiste all’Opera” (pianoforte a sei mani)… “Le figure femminili dell’Opera Lirica da Violetta… a Carmen”




image_pdfimage_print

Commenti chiusi