Le Sirene dell’isola. Il richiamo dei ricordi nel romanzo di Anna La Rosa

Domenico (2)

Quale ruolo hanno la memoria e i ricordi nei processi che portano a fare delle scelte? Muove dalle considerazioni a questa domanda il romanzo breve “Le Sirene dell’isola”, scritto da Anna La Rosa e pubblicato da Lombardo edizioni e che sarà presentato il prossimo 14 aprile presso l’Eolian Milazzo Hotel.

Le “sirene” sono proprio quelle delle memoria che con il loro canto suadente richiamano Angela, la protagonista della storia, a ripercorrere i propri passi e tornare nella sua terra di origine, la Sicilia per riallacciare dei fili che si erano apparentemente sciolti, nel corso della sua vita lontano dalle radici (protagoniste dell’onirica copertina del volume), tra Milano e New York.

Riannodare i propri ricordi porta Angela a scrivere un romanzo al quale affida il compito di sancire un nuovo inizio. Tuttavia la terra ritrovata e la dimensione catartica e purificatrice dei ricordi sono messi in pericolo da “forze avverse capaci di annientare il luogo da lei tanto amato”. Tali forze deflagrano (non solo metaforicamente) la notte del 27 settembre del 2014, data che tutti i milazzesi dovrebbero ricordare bene, anche i tanti che vivono lontano dalla nostra città.

Quella notte suonarono altre, e più umane, sirene che fecero da cornice a scene inusuali, spaventose, e sempre temute.

Anna La Rosa, Le Sirene dell’Isola, Lombardo edizioni.

Presentazione il 14 aprile 2018, ore 18, presso Eolian Milazzo Hotel, Salita Cappuccini

5abbbbe22c4c5.image

image_pdfimage_print

Commenti chiusi