Democrazia urbana e partecipazione. Iniziativa per pulire la “Giardineria Comunale”

Evento promosso da “Ama Camminare in Sintonia”, in rete con altre associazioni milazzesi

Domenico (2)

Nei primissimi mesi del 2018, la Fondazione CON IL SUD ha indetto la 4° edizione bando storico-artistico e culturale dal titolo Il bene torna comune destinato alle regioni che – con nostalgie postbelliche e di Casse perennemente vuote – vengono ancora definite ancora “del Mezzogiorno”.

I beni comuni, si legge nel bando, “rappresentano una straordinaria opportunità di sviluppo sociale ed economico” per i territori affetti da carenze amministrative e soggette ad uno spopolamento sempre più cronico, nonostante rappresentino ancora mete turistiche importanti.

Questo è solo uno dei tenti finanziamenti volti alla valorizzazione delle risorse territoriali anche grazie al terzo settore, spalancando le porte del cambiamento alle forme di partecipazione, nello spirito della democrazia urbana.

Le scelte (anche il non far nulla è una scelta) di ieri e di oggi incidono sul futuro; i guasti ambientali e il degrado urbano non incidono sulle classi politiche responsabili, direttamente o indirettamente, per il loro immobilismo ma ricadono sulla comunità in modo transgenerazionale.

Per questo l’associazionismo può essere il motore del cambiamento, anche a Milazzo grazie alle molte iniziative finalizzate a curare la nostra città.

Le due recenti iniziative partire “dal basso” per ripulire gli accumuli di plastica e altri rifiuti dalle spiaggette della punta estrema del Capo ne sono la testimonianza e si intrecciano, ora, con un’altra iniziativa finalizzata alla pulizia dell’area sottostante il Convento del Rosario, in anni recenti riqualificato come Giardineria Comunale ma, nei fatti, mai aperto alla cittadinanza.

giardineria (1)

Uno scorcio della “Giardineria”. Visibile sullo sfondo, la piccola arena all’aperto

L’area, dotata anche di una piccola area scoperta e di zone a verde, è fuori dai percorsi tradizionali e questo non fa che accrescere la sua attuale marginalità, nonostante si apra sull’orizzonte paesaggistico del Golfo di Milazzo.

L’Associazione Ama Camminare in Sintonia, promuove per sabato 19 maggio una campagna di pulizia straordinaria di questo luogo prima inaccessibile, poi riqualificato e oggi ancora annoverato tra i “vuoti” urbani da riempire. Anche in questo caso le associazioni milazzesi stanno facendo rete, programmando un evento condiviso che va al di là della semplice pulizia di accessi e percorsi. Le associazioni stanno provando a restituire l’accezione di “comune”, ovvero di tutti, ai fin troppi beni chiusi nella loro condizione di degrado.

Appuntamento, quindi, sabato 19 maggio alle ore 16,00 presso la Chiesa del Rosario

image_pdfimage_print

Commenti chiusi