Cimitero: l’allarme delle Società e delle Confraternite di Mutuo Soccorso

Le società e le confraternite di Mutuo Soccorso

“Natale Puglisi”

“Il Progresso”

“Ordine e lavoro”

“Maria SS. della Catena”

In rappresentanza del ca. 5000 Soci Milazzesi ad esse iscritti e del carico che, insieme alle altre, si fanno di oltre il 70% delle tumulazioni annuali complessive e anche in considerazione della grave attuale carenza di loculi comunali

perdurando

la situazione di disagio per la mancata concessione da parte del Comune di Milazzo delle nuove aree cimiteriali, da destinare alla costruzione di nuove cappelle sociali, già oggetto di accordo con l’Amministrazione precedente e di Delibera Sindacale del marzo 2015, non ancora inspiegabilmente assegnate e anche oggetto di numerose interpellanze in aula rimaste senza esito

in considerazione

del consistente numero di Soci Milazzesi coinvolti a cui presto non saranno in grado di erogare il servizio e l’assistenza di cui si fanno abitualmente carico

declinano pubblicamente

ogni responsabilità, qualora si dovesse presto verificare la deprecabile eventualità di non potere dare più sepoltura alle salme dei soci defunti per l’esaurimento dei posti nelle cappelle sociali gestite nel cimitero di Milazzo

Auspicano

quindi che, dopo questi ultimi anni, trascorsi inutilmente a invocare un un maggiore interessamento al problema del Comune di Milazzo ed a perorare insistentemente la sua soluzione, l’Amministrazione comunale si renda subito conto della gravità dell’attuale situazione e dia corso a quanto già stabilito con la sopra richiamata delibera.

In caso contrario

dichiariamo di non essere in grado di trovare soluzioni alternative in linea con le loro possibilità economiche e logistica e di indicare l’amministrazione comunale come unica imputabile di tale grave omissione e disinteressamento.

Milazzo 13 aprile 2018

image_pdfimage_print

Commenti chiusi